L’impatto negativo della paura nella nostra vita.
Crescita Personale

La domanda che cambiera’ la tua vita

Postato in ottobre 9, 2017 alle 7:00 am da / No Comments

Il tuo Voto è importante!

Se esistesse una domanda che potrebbe cambiare la tua vita radicalmente, te la faresti? Se esistesse una domanda che ti libererebbe dalla schiavitù delle tue paure, te la faresti? Se esistesse una domanda che ti permettesse di sviluppare al massimo il tuo potenziale in modo da realizzare tutti i tuoi sogni, te la faresti?

In questo articolo imparerai a farti una domanda importante che ti aiuterà a migliorare la tua vita nel più breve tempo possibile. Forse ti sembrerà assurda una simile affermazione. Forse dirai “Come può una domanda cambiare la mia vita?”, ma ti assicuro che continuando a leggere ti renderai conto che ho ragione.

Sopra ho affermato che si tratta di una domanda che “ti libererebbe dalla schiavitù delle tue paure”. Perché ho usato, secondo te, una parola così forte e negativa come la parola “schiavitù”? Sei davvero schiavo delle tue paure o hai altri problemi molto più importanti nella tua vita?

La schiavitu’ delle tue paure

Si parla sempre di successo e fallimento. E’ pieno di siti che forniscono teorie su come avere successo ma io credo che esiste un solo problema che non ci permette di avere successo e questo problema si chiama “Paura”. Siamo pieni di paure. Tutti siamo pieni di paure. Abbiamo paura di fallire, paura di essere respinti, paura di essere criticati, paura di parlare al telefono, paura di non essere abbastanza belli, abbastanza in forma, abbastanza attraenti, abbastanza intelligenti o abbastanza preparati o capaci per chissà quale compito, per chissà quale esame, per chissà quale problema dobbiamo risolvere.

Non possiamo negare che abbiamo paure. Tutti le abbiamo perché viviamo in un sistema dove la paura viene usata per educare le persone. Si va a scuola e si torna a casa con la paura che se non si studia si prenderanno voti bassi e non si avrà successo nella vita. Non si torna a casa con il desiderio di studiare per realizzare chissà quale cosa grandiosa. No. Si torna a casa con la paura. Si torna a casa con la paura anche dal lavoro, dove per paura di non essere licenziati magari accettiamo certe cose che forse non dovremmo accettare. O per paura di restare soli non usciamo da una storia (d’amore) che ci fa più male che bene.

Non possiamo negarlo. Siamo schiavi delle nostre paure e dico questo perché se fossimo liberi dalle nostre paure ora saremmo felici. Avremmo nelle nostre vite ogni cosa la nostra mente possa immaginare. Non saremmo qui a leggere questo articolo perché non ci interesserebbe sapere qual è la domanda che può cambiare la nostra vita. La nostra vita sarebbe meravigliosa.

L’impatto negativo della paura nella tua vita

Il problema delle paure è che nonostante siano dei limiti che esistono solo nel tuo cervello, questi ti limitano più di ogni altra cosa. Tutte le tue decisioni vengono offuscate dalle tue paure e se ci pensi bene non sono degli ostacoli che tutti devono superare, ma solo tu.

Può darsi che tu abbia paura di ricevere un no da un tuo potenziale cliente. Questa paura di essere respinto può causare la paura di parlare al telefono. Ti è mai successo di prendere il telefono in mano e non riuscire a scacciare sul pulsante verde, non sapendo cosa dire (anche se in realtà sapevi cosa dovevi dire)?

Qualcun altro potrebbe non avere questa paura e potrebbe fare 100 telefonate al giorno mentre tu non riesci a farne neanche una. Il vero ostacolo per ottenere un sì a quella telefonata non consiste nel farla, ma nel possedere certe abilità di comunicazione e di persuasione. Se entrambi foste liberi dalla paura, quello che otterrebbe il sì sarebbe quello più persuasivo. Riesci a capire che questo problema è solo nel tuo cervello? Riesci a capire che il tuo potenziale viene letteralmente bloccato da un limite non reale?

Invece di imparare quello che devi imparare per essere più bravo, tu non lo impari perché hai una paura di non essere bravo. Se tu non avessi paura di fallire, ti chiederesti cosa devi imparare per avere successo, ti metteresti a studiare quella roba e poi dopo faresti pratica fino a diventare bravo. Punto.

Una domanda che fa paura

Domanda che fa paura.

Cosa faresti se non avessi nessuna paura? Se ci pensi bene questa è una domanda che fa veramente paura. Pensa se da domani mattina tu ti svegliassi senza paure. Pensa se tu non avessi più tutti questi limiti che hai oggi e che domani saresti libero. Riusciresti a tenere sotto controllo tutto questo potenziale? Riesci a immaginare come sarebbe vivere senza avere paura di fallire, vivere senza avere paura di essere criticato/respinto, vivere senza avere paura di nulla? Faresti veramente paura perché non ci sarebbe nulla che ti potrebbe fermare!

Se ci pensi bene, tutto quello che oggi ti tiene fermo, sei tu stesso con tutte quelle cose che senti nella mente prima di agire. Non c’è niente che tu non possa imparare. Quando le persone nascono sono dei potenziali puri che possono diventare qualunque cosa.

Se non avessi nessuna paura, come vivresti la tua vita? Se domani non avessi paura di essere licenziato, diresti al tuo superiore che ha un comportamento scorretto nei tuoi confronti (potendo così migliorare la tua situazione al lavoro)? Se non avessi paura di restare solo diresti alla persona a cui vuoi bene che certi suoi comportamenti non ti piacciono, senza continuare a subirli inutilmente? Capisci quanti problemi si risolverebbero se solo non avessi più paura.

Come superare le paure?

Un modo per superare le proprie paure l’ho condiviso con i lettori di questo blog nel breve ebook Se oggi fosse l’ultimo giorno della tua vita attraverso un esercizio che devono fare per vivere senza paura. Se tu sapessi che oggi è l’ultimo giorno della tua vita, avresti ancora paura di essere criticato da qualcuno perché non hai dei bei vestiti? Avresti ancora paura di fare una telefonata se quella telefonata fosse importante?

Molti guru di crescita personale fanno di queste paure un vero businesscon seminari da migliaia di euro e invece di aiutarti a superarle ti danno solo l’impressione di averlo fatto. Ti dicono che devi individuare le cause di queste paure e diventare cosciente di tutte le ragioni che le hanno create, ma in realtà se ci pensi bene, più tu ti concentri sulle tue paure, più tu dici “C***o, ho paura di quello e di quell’altro”, più quelle paure crescono e si rinforzano.

Ciò che in realtà dovresti fare è molto più semplice. Dovresti solo essere cosciente che hai paura, senza individuarne le ragioni e quando questa paura si presenta dovresti farti una sola domanda:

Cosa farei in questo momento se non avessi paura?

E’ talmente semplice e potente che sembra incredibile, ma pensaci: Non devi pensare alla paura per rinforzarla, ma a cosa succederebbe se non avessi paura, a come ti comporteresti se quella paura non esistesse. In quel momento tu sapresti subito qual è la decisione giusta da prendere. Invece di accentuare la paura, ti concentreresti su tutte le ragioni per cui dovresti agire e di conseguenza agiresti di più.

Un po’ oggi, un po’ domani diventeresti sempre più cosciente che l’unica cosa che ti serve per avere tanto successo è un po’ di coraggio. Le tue paure scompariranno solo quando vedrai che le puoi superare. Non pensarci troppo. Chiediti “Cosa farei in questo momento se non avessi paura?” e AGISCI SUBITO!

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Copia Protetta da Business Center Point. Per avere l'autorizzazione a copiare o ricevere file dei contenuti di questo Blog, inviare richiesta scritta al webmaster.