Storie di ordinaria web-follia nella comunicazione globale e locale

Postato in settembre 10, 2018 alle 7:00 am da / No Comments

Il tuo Voto è importante!

Storie di ordinaria web-follia!

Nel 1995 ho ricevuto il mio primo pc.

Era la mattina di Natale e mai prima di allora ricordo tanto stupore nel vedere enormi pacchi colorati ed incartati sotto l’albero.

Ricordo perfettamente che dopo i primi spacchettamenti ho pensato: “Ma a cosa serviranno tutti questi scatoli grigi e pesanti… Oh! Ma questo sembra una TV più piccolina, chissà forse ne avrò tutta mia?!… – ad un certo punto – Perché Babbo Natale non mi ha portato la nuova Barbie!?!”.

Finito di spacchettare tutto, compresa la scrivania per tutti questi scatoli grigi, mio papà comincia a sistemare tra scatole vuote, scatole piene e grigie, cavi e una scrivania piena di tante cose mai viste, ma soprattutto ricordo tanta disperazione negli occhi di mia madre (sicuramente pensò: “Ma che sta succedendo! Pensavo che un computer fosse una cosa bella, invece questo cos’è?!?”).

Verso sera, il monitor finalmente si accende e per la prima volta conobbi la magia del pc e la finestrella di Windows, che mi ha aperto un mondo.

Da allora sono trascorsi 23 anni, 7 o 8 computer, circa 15 smartphone e 3 o 4 Tablet.

Ho conosciuto Mr. Windows, Mrs Apple, Mr. Android, e i tanti altri personaggi caratteristici.

Ho litigato migliaia di volte con Mr. Bill Gates perché il sistema non andava… Lui non ha mai chiesto scusa!

Ad un certo punto nelle vite di tutti noi è entrato un nuovo protagonista: Mr. Internet, la rete.

Mr. Internet pian pianino è diventato importante, anzi fondamentale, e ci ha presentato Miss Wikipedia, Mr. Facebook e Mr. Google e tantissimi loro amici, tutti punti di riferimento internazionali.

Oggi siamo riusciti ad abbattere barriere e confini, siamo entrati in un’era senza frontiere.

Agenzia di marketing & comunicazione a Mercato San SeverinoDobbiamo pensare che tutto il progresso e la tecnologia a disposizione ci consente di viaggiare, fare shopping, incontrare nuove persone, scegliere i mobili nuovi del tuo soggiorno, e tanto tanto altro ancora.

I confini dell’immaginazione sono caduti per consentirci di stare lontani ma essere vicini, di raccontare tutti i nostri desideri, la nostra fantasia può prendere tutte le forme.

Viviamo in un mondo Glocal, uno strano termine che serve per rendere il nuovo concetto di fusione tra GLOBALE e LOCALE.

Non è forse vero che tu, sì proprio tu, guardi le vetrine di negozi virtuali come Amazon oppure segui i tuoi interessi grazie al tuo smartphone?

L’economia mondiale ormai è diventata Glocal, si capisce bene!

Okok! Sto divagando!

Ma in realtà le cose sono affini! Ti starai chiedendo perché prima ti ho raccontato della mia lunga storia con la tecnologia e poi ho parlato di Glocal… vero?!… eh niente, io ci credo, lo vedo, lo vivo!

Stiamo entrando in un nuovo ordine delle cose e a me piace!

E vabbè…

Ciaone Bella Gente!

BaciAbbracciePanDiStelle

#1Webiworker – visita: webiworks.it

Lascia un commento

Sei un Venditore?...Hai un Negozio che incassa poco?...Vuoi dare una maggiore visibilità ai tuoi prodotti?...Ora hai la possibilità di aprire un Negozio tutto tuo per vendere i tuoi prodotti on line.
Per maggiori informazioni visita il sito: www.businesscenterteam.com | Ignora

Copia Protetta da Business Center Point. Per avere l'autorizzazione a copiare o ricevere file dei contenuti di questo Blog, inviare richiesta scritta al webmaster.