Agricoltura sociale, educazione alimentare, ambientale in aziende agricole.

Postato in settembre 4, 2017 alle 7:00 am da / No Comments

Il tuo Voto è importante!

Cooperazione con soggetti pubblici/ privati.

Agricoltura, 2,5 mln per progetti didattici nelle aziende campane: domande fino al 12 settembre.
Sostenere interventi in ambito agro-sociale e didattico realizzati dalle imprese agricole in partenariato con soggetti pubblici e/o privati. La cooperazione è finalizzata alla proposizione e realizzazione di un progetto in grado di soddisfare il raggiungimento di alcuni obiettivi, tra cui l’integrazione del reddito aziendale mediante la diversificazione delle attività e l’inclusione sociale.

La tipologia d’intervento è distinta in due azioni:

Con l’azione A si recepiscono le esigenze che il territorio manifesta nei suddetti ambiti e si favorisce l’elaborazione di un progetto;
con l’azione B si realizza un progetto operativo di diversificazione aziendale.

Beneficiari
Partenariato costituito da imprese agricole, anche sotto forma di reti di imprese, cooperative agricole, consorzi ed altri soggetti pubblici e privati interessati. (fattorie sociali, associazioni, organizzazioni professionali e sindacali, fondazioni, enti pubblici, organismi di consulenza, soggetti del terzo settore ed altri soggetti funzionali allo svolgimento del progetto).

Spese ammissibili

  • Studi preliminari, di fattibilità, indagini di marketing, progettazione;
  • costituzione, funzionamento e gestione del partenariato, compreso il costo di coordinamento del progetto;
  • esercizio della cooperazione;
  • attività di animazione sui territori;
  • personale coinvolto nei servizi erogati col progetto; materiale didattico/informativo o promozionale;
  • materiale di consumo;
  • acquisizione di servizi a supporto delle iniziative previste;
  • spese generali.

AZIONE A: Costituzione di partenariati e redazione di un piano di interventi nell’ambito agri-sociale e didattico.

Condizioni di ammissibilità.

Il partenariato deve essere costituito da almeno due soggetti, di cui uno è una impresa agricola, singola e/o associata e l’altro è afferente ad una delle seguenti categorie: fattorie sociali, associazioni, organizzazioni professionali e sindacali, fondazioni, reti di imprese, enti pubblici, organismi di consulenza, soggetti del terzo settore ed altri soggetti funzionali allo svolgimento del progetto. Il partenariato deve assumere una forma giuridica ai sensi della normativa vigente e deve presentare un piano di intervento, che contengono, eventualmente, le misure, le sotto misure e le tipologie di intervento del PSR che si prevede di attivare.

Tipo di sostegno.

Il sostegno può essere concesso unicamente a reti di nuova costituzione o che intraprendono una nuova attività. Contributo in conto capitale con un’intensità dell’aiuto pari all’ 80% della spesa ammissibile (massimo € 40.000,00 per 1 anno di durata massima del piano di intervento).

AZIONE B: Costituzione e operatività di partenariati per la realizzazione di un progetto finalizzato ad accompagnare le imprese agricole in un percorso di diversificazione nell’ambito agrisociale e didattico

Condizioni di ammissibilità.

Il partenariato deve essere costituito da almeno due soggetti, di cui uno è una impresa agricola, singola e/o associata e l’altro è afferente ad una delle seguenti categorie: fattorie sociali, associazioni, organizzazioni professionali e sindacali, fondazioni, reti di imprese, enti pubblici, organismi di consulenza, soggetti del terzo settore ed altri soggetti funzionali allo svolgimento del progetto. Il partenariato deve assumere una forma giuridica ai sensi della normativa vigente e deve presentare un progetto che descriva l’accompagnamento alle imprese agricole nel processo di diversificazione in ambito agro-sociale e didattico.

Tipo di sostegno.

Contributo in conto capitale con un’intensità dell’aiuto pari all’80% della spesa ammissibile (massimo € 80.000,00/anno, durata massima del progetto: 3 anni). Il sostegno è erogato in de minimis.

Richieste di chiarimenti.

Gli interessati potranno richiedere eventuali chiarimenti esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo: psr.uod500706@pec.regione.campania.it 

I quesiti dovranno pervenire entro l’ottavo giorno antecedente la data di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno.

Responsabile della Tipologia:

Lucia Coletta – lucia.coletta@regione.campania.it

#agricolturasociale #progettoagricoltura #aziendeagricole


 

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Copia Protetta da Business Center Point. Per avere l'autorizzazione a copiare o ricevere file dei contenuti di questo Blog, inviare richiesta scritta al webmaster.